Search
Topics
  Create an account Home  ·  Topics  ·  Downloads  ·  Your Account  ·  Submit News  ·  Top 10  
Principale
· Home
· Scrivici
· Statistiche
· Archivio Storico
· Argomenti
· Maxi Chat
· Segnalaci a...

mariosegni.eu
vai all''archivio delle news
mercoledì 10 ottobre 2012
"una stagione indimenticabile", a vent''anni dal palaeur


lunedì 25 giugno 2012
presentazione del diario di antonio segni 1956-1964


lunedì 9 gennaio 2012
109 costituzionalisti per il si all''ammissibilità


giovedì 17 novembre 2011
un governo per l''europa. rispondere alle sfide globali


venerdì 4 novembre 2011
ci salveranno le primarie?



P.A. vecchia come Weber
Postato il Sunday, 26 October @ 13:33:42 CET di Fabio

L'Opinione di Fabio Invito, a chi volesse farsi un’opinione, a leggersi l’articolo del 2610.2008 firmato Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella.
http://www.corriere.it/cronache/08_ottobre_26/atenei_stella_rizzo_0257068e-a330-11dd-8d2c-00144f02aabc.shtml
E’ sbalorditivo. Non pensavo che si potesse scrivere tante banalità tutte un una volta.
Certo, cera da cavalcare l’onda dello scontento, e allora buttiamo fango su tutto. L’esigenza di far male all’ammalato è talmente frenetica da spingere anche 2 firme come quelle a realizzare un capolavoro di confusione come quel obbrobrio statistico.
Ho avuto il piacere di ascoltare i discorsi del Prof. Amagisti che, pur essendo giovane, molto saggiamente decide di fare attenzione alla luna e non al dito che la indica.
Strano che, di fronte ad un problema catastrofico come quello che sta attraversando la pubblica amministrazione, si pensi alle lauree veloci indicandole come “furberia” e aggiungendola alla ormai melmosa confusione che gira attorno all’Università.
Aggiungo ancora, ribaltando il problema, che se ci sono corsi poco frequentati non è senz’altro un problema degli studenti, e nemmeno dei docenti.
Se per laurearsi bisogna raggiungere 180 crediti, in circa 30 esami, è certamente un problema degli studenti ma non sta a loro risolvere una questione che si ritrovano sul “groppone”.
30 esami da smaltire in 3 periodi all’anno significa che per laurearsi entro i termini bisognerebbe tenere una media di 4 esami a sessione. Quindi uno studente dovrebbe prepararsi, in tre mesi, per dare 4 esami nel giro di 10 giorni. Ma siamo all’Università o al gran premio di formula uno?
E mai osare a chiedere. Si rischia di essere ricordati come potenziali rompiscatole…
L’organizzazione è da rifare, ma c’è qualcuno che sia in grado di farlo? Oppure saremo costretti a rifarsi a modelli Weberiani fin che morte non ci separi?
Mi fa sorridere il fatto che ad ogni problema si affaccino fior di tuttologi pronti a dare la propria opinione, ma nessuno di questi sa andare oltre alla semplice esternazione di modelli o di idealtipi.
Vorrei vederli invece a rimboccarsi le maniche e, con una bella matita alla mano, disegnare un progetto funzionale, pronto da essere messo in discussione con gli altri. Immagino che la soluzione non si troverà mai, bhé se mai si inizia…

Cari Stella e Rizzo, stavolta l’avete scritta grossa, se proprio si deve frenare l’emorragia di sperpero e, magari, rimpinguare le casse dello Stato perché non guardare tutti i furboni che guadagnano da più lavori?
Perché fior di luminari hanno, oltre al loro ufficiale lavoro, il loro studio privato?
Perché i ricercatori si lamentano tanto ma poi si trovano all’interno di tutti i consigli d’amministrazione?
Perché si da la possibilità al Medico, al Dentista, al Luminare di effettuare prestazioni “culturali” e all’impiegato dello Stato non si lascia nemmeno la possibilità di aprire una partita IVA?
Perché quando si entra all’Università si sente odore di geriatrico? Ma non va nessuno in pensione?

Perché un giornalista dovrebbe anche fare il professore?

Davanti alle dichiarazioni dei nostri Onorevoli che denunciano il fatto che di soldi ne sono stati spesi troppi e male sino a oggi, perché non pensare di realizzare una macchina burocratica che funzioni meglio, invece di toglierle solo la benzina?

Fabio Garbo

 
Links Correlati
· Con Garbo
· Inoltre L'Opinione di Fabio
· News by Fabio


Articolo più letto relativo a L'Opinione di Fabio:
Moody's, rating, l'oroscopo e Wiki


Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico


Argomenti Correlati

L'Opinione di FabioPoliticaUn punto di vista


 



Web site engine\'s code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.