Search
Topics
  Create an account Home  ·  Topics  ·  Downloads  ·  Your Account  ·  Submit News  ·  Top 10  
Principale
· Home
· Scrivici
· Statistiche
· Archivio Storico
· Argomenti
· Maxi Chat
· Segnalaci a...

mariosegni.eu
vai all''archivio delle news
mercoledì 10 ottobre 2012
"una stagione indimenticabile", a vent''anni dal palaeur


lunedì 25 giugno 2012
presentazione del diario di antonio segni 1956-1964


lunedì 9 gennaio 2012
109 costituzionalisti per il si all''ammissibilità


giovedì 17 novembre 2011
un governo per l''europa. rispondere alle sfide globali


venerdì 4 novembre 2011
ci salveranno le primarie?



Stringiamo un Patto: Arte e Cultura

Cerca in questo argomento:   
[ Vai in Home | Seleziona un nuovo argomento ]

Concorso Internazionale di Musica Sacra
Arte e Cultura Visto che un po' di cultura non guasta mai, come ogni anno vi segnalo il Concorso di Musica Sacra! Prometto che a breve tornerò con notizie di politica!

ACCADEMIA MUSICALE EUROPEA Con il Patrocinio ed il sostegno de’ PONTIFICIO CONSIGLIO DELLA CULTURA PROVINCIA DI ROMA - Assessorato alle Politiche Finanziarie e di Bilancio PONTIFICIO ISTITUTO DI MUSICA SACRA - TELEPACE CONFEDERAZIONE delle CONFRATERNITE – DIOCESI D’ITALIA - COMITATO 500 ANNI DI VIA GIULIA

COMUNICATO STAMPA

DA ANNI L’INIZIO DI TANTE BRILLANTI CARRIERE MUSICALI LA MISSIONE DEL CONCORSO INTERNAZIONALE “MUSICA SACRA” 2008: SCOPRIRE LE MIGLIORI VOCI PER LA MUSICA SACRA DEL MONDO

Quando assistiamo in teatro agli spettacoli e ci troviamo davanti degli artisti formati, che ammiriamo e applaudiamo, abbiamo mai provato ad immaginarceli da bambini? Ci siamo mai chiesti quali fossero i loro desideri, le aspirazioni, i sogni? Quanti di loro sono riusciti davvero a cambiare la vita realizzando il sogno di esibirsi su un palcoscenico davanti a un pubblico?

Questo problema se l’è posto Daniela de Marco, entusiasta e dinamica didatta e direttore artistico, che ha voluto realizzare il suo sogno, quello di aiutare tanti giovani di talento a crescere, a migliorare e a cambiare così la loro vita, offrendo loro la possibilità di un concreto inserimento professionale nel mondo musicale.

Il Concorso Internazionale “Musica Sacra”, ideato e fondato da Daniela de Marco nel 2001, unico Concorso al mondo dedicato ai giovani cantanti solisti di tale repertorio, nasce con lo scopo di valorizzare e diffondere la Musica Sacra attraverso la scoperta di nuovi talenti da inserire nel circuito musicale internazionale mediante una Giuria formata da agenti e direttori artistici delle più importanti realtà europee, che oltre ad offrire una comprovata esperienza nel settore, sono poi in grado di aiutare concretamente i giovani vincitori.

La Giuria 2008 sarà formata da Josef Hussek, Direttore Teatro dell’Opera di Amburgo, Gianni Tangucci, Consulente Artistico Teatro San Carlo, Festival Spontini – Pergolesi e Pomeriggi Musicali di Milano, Rosemary Gent, Coordinatore Artistico Festival BBC PROMS di Londra, Angelo Nicastro, Direttore Artistico Ravenna Festival, Jill Segal, Consuente Artistico – Art & Music Projects – Londra, Filippo Militano, Belcanto d. a. c. Artist Management, Daniela de Marco, Ideatore e Direttore Artistico Concorso.

I vincitori ed i premiati 2008, oltre a ricevere premi e borse di studio per un totale di € 10.000,00, saranno introdotti nel ensemble lirico modulare "I Virtuosi della Musica Sacra", nato per dare luogo ad esibizioni di rara perfezione stilistica ed emozionante e coinvolgente interpretazione di vasto repertorio – quasi cinquecento anni di tesori musicali – nella continuità sensoriale e professionale dell’esperienza “Concorso”

Molti di loro da giovani promesse sono già diventati splendide realtà, essendosi esibiti con successo in alcuni tra i più importanti palcoscenici europei, tra cui Scala, Fenice, Maggio Musicale, San Carlo, Opera di Amburgo, Frankfurt Opera, Rossini Opera Festival etc..., e questo è il miglior esempio dell’alta qualità che il Concorso ha saputo esprimere nelle precedenti edizioni.

Dal 2001 oltre 700 cantanti provenienti dai 5 continenti, con la partecipazione di oltre 80 nazioni coinvolte tra concorrenti e Ambasciate aderenti al Comitato d’Onore, esclusivamente composti da un numero sempre crescente di Ambasciatori ed Consiglieri Culturali presso la Repubblica Italiana e presso la Santa Sede - hanno trovato perfetta fusione e massima espressione nelle finali, in forma di concerto di gala, alle quali hanno assistito migliaia di spettatori entusiasti che hanno riempito gli spazi – tra i più belli che Roma possa donare - che di volta in volta sono stati interessati.

L’edizione 2008 ha ottenuto, tra gli altri, i prestigiosissimi Patrocini del Pontificium Consilium de Cultura, della Provincia di Roma, del Pontificio Istituto di Musica Sacra e della Confederazione delle Confraternite – Diocesi d’Italia eretta dalla Conferenza Episcopale Italiana.

Epocale ed irripetibile peculiarità dell’edizione 2008 è l’inserimento nell’ambito delle celebrazioni per i 500 anni di Via Giulia di tutte le prove eliminatorie del Concorso, che si terranno nella Chiesa Arciconfraternale S. Caterina da Siena dal 4 al 7 novembre - che divengono a loro volta evento nell’evento. La Finale - Concerto di Gala, si terrà sabato 8 novembre, nella Basilica SS. Apostoli - sarà trasmessa in mondovisione da TELEPACE.

Postato da dolla il Tuesday, 09 September @ 13:18:21 CEST (1190 letture)
(Leggi Tutto... | Voto: 0)



Domani la finale del 6° Concorso internazionale di Musica Sacra
Arte e Cultura Accademia Culturale Europea

PONTIFICIO CONSIGLIO DELLA CULTURA

PROVINCIA DI ROMA - Assessorato alle Politiche Economiche, Finanziarie e di Bilancio

COMUNE DI ROMA – Assessorato Politiche Culturali

REGIONE LAZIO

PONTIFICIO ISTITUTO DI MUSICA SACRA - CONFEDERAZIONE delle CONFRATERNITE - Diocesi d’Italia - TELEPACE

Una straordinaria partecipazione al 6° Concorso Vocale Internazionale di Musica Sacra: 120 cantanti di Musica Sacra da 44 nazioni a Roma dal 6 al 10 Novembre 2007

La Finale del 10 Novembre alla Basilica SS. XII Apostoli in mondovisione da TELEPACE

Oltre 20.000 contatti da 59 nazioni di tutti i continenti, 120 cantanti partecipanti da 44 Paesi – alcuni decisamente lontani come il Sud Africa, Cuba, Azerbaigian, USA, Canada e Cile nonché una folta rappresentanza europea ed asiatica, un Comitato d’Onore formato da 35 Ambasciatori e Consiglieri Culturali: questi i numeri del 6° Concorso Vocale Internazionale di Musica Sacra, in programma a Roma dal 6 al 10 novembre 2007.

Il Concorso è indetto dall'Accademia Culturale Europea, associazione nata dalla collaborazione tra alcune Confraternite Romane, e promosso dalla Provincia di Roma – Assessorato alle Politiche Economiche, Finanziarie e di Bilancio -, dal Comune di Roma – Assessorato Politiche Culturale che hanno intuito fin dagli albori la grande valenza socio-culturale dell’evento e dalla Regione Lazio. L’edizione 2007 ha ottenuto i Patrocini del Pontificio Consiglio della Cultura, del Pontificio Istituto di Musica Sacra, creando un legame proficuo con la Santa Sede e sottolineando le finalità anche culturali, interreligiose e non solo artistiche, della manifestazione. Il Concorso ha inoltre ottenuto il patrocinio dal Forum Austriaco di Cultura e delle Ambasciate di Romania e Bulgaria in Italia e dalla Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia eretta dalla Conferenza Episcopale Italiana. Coincidenza particolarmente felice, Sua Santità Papa Benedetto XVI indice per sabato 10 novembre un’udienza straordinaria dedicata alle Confraternite di tutta Italia.

Tutte le prove eliminatorie – aperte al pubblico e a ingresso gratuito - si terranno presso la Chiesa Arciconfraternale di Santa Caterina da Siena (Via Giulia n. 149 -151) mentre il Concerto di Gala – Finale del Concorso si terrà sabato 10 novembre alle ore 20.30, presso la Basilica SS. XII Apostoli – sempre ad ingresso libero - sarà trasmesso in mondovisione da TELEPACE.

Postato da dolla il Friday, 09 November @ 12:47:07 CET (1031 letture)
(Leggi Tutto... | 4246 bytes aggiuntivi | Voto: 0)



AL VIA IL 5° CONCORSO VOCALE INTERNAZIONALE DI MUSICA SACRA
Arte e Cultura Prende il via il 3 ottobre a Roma la 5ª edizione del Concorso Vocale Internazionale di Musica Sacra, l’unico al mondo dedicato al repertorio solistico di musica sacra, ideato e diretto dalla prof. Daniela de Marco.
Per cinque giorni (fino al 7 ottobre), cantanti lirici provenienti da ogni parte del mondo daranno prova del loro talento sotto la supervisione dei massimi dirigenti dell’Arena di Verona e dei Teatri dell’Opera di Roma, Amburgo, Anversa, Gant, Genova in un confronto che va al di là della semplice competizione e diventa un importante momento di condivisione e spiritualità.
Oltre 50 i Paesi coinvolti grazie anche ad un Comitato d’Onore composto da Ambasciatori e Consiglieri Culturali delle rappresentanze diplomatiche presso la Santa Sede e il Quirinale.
L’evento è un’autorevole vetrina per un sicuro inserimento professionale, grazie anche alla presenza di agenti lirici internazionali in giuria e “in incognito” tra il pubblico.
Allo stesso tempo, il Concorso è un invito al dialogo interreligioso: “L’unione di nazioni diverse attraverso la musica sacra - commenta la prof. de Marco - si propone quale forte segnale di concordia e tolleranza in un momento in cui il diffondersi di integralismi di varia natura minaccia quotidianamente la pace fra i popoli”.
Promosso dall'Accademia Culturale Europea, associazione che riunisce vari responsabili delle Arciconfraternite romane, il Concorso Vocale Internazionale di Musica Sacra è sostenuto dalla Provincia di Roma - Assessorato alle Politiche Economiche, Finanziarie e di Bilancio - e dal Comune di Roma - Assessorato Politiche Culturali - che hanno intuito fin dagli albori la grande valenza socio-culturale dell’evento. Per la prima volta, inoltre, la manifestazione ha ottenuto quest’anno l’appoggio della Regione Lazio - Ufficio di presidenza - nonché il patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura presieduto da S.E. il Cardinale Paul Poupard, cui si affiancano la Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia, eretta dalla Conferenza Episcopale Italiana, e il Forum Austriaco di cultura. Un legame, quello con la Santa Sede, che avvalora le finalità non solo artistiche, ma anche culturali e sociali del Concorso.
Di altissima qualità la giuria internazionale, composta da Francesco Ernani, Sovrintendente Fondazione Teatro dell'Opera di Roma; Claudio Orazi, Sovrintendente Fondazione Arena di Verona; Marc Clemour, Direttore Artistico Vlaamse Opera di Anversa e Opera di Gant; Josef Hussek, Direttore Teatro dell'Opera di Amburgo; Antonio Tasca, Segretario Artistico del Teatro Carlo Felice di Genova, Helen Sykes, Direttore agenzia lirica internazionale Helen Sykes Artists' Management di Londra; Daniela de Marco, Fondatore e Direttore Artistico del Concorso. Le prove eliminatorie avranno luogo dal 3 al 6 ottobre (ore 10.00-13.00 e ore 15.00-18.00) presso la Chiesa Arciconfraternale di Santa Caterina da Siena (via Giulia n. 149-151) e chiunque vi potrà assistere gratuitamente.
Ingresso libero anche per la finale, che si terrà in forma di concerto di gala sabato 7 ottobre a partire dalle ore 20.30, nella Basilica di San Lorenzo in Lucina di Roma e sarà trasmessa in diretta tv (in mondovisione via satellite) dall’emittente TELEPACE e in differita radiofonica da RADIO VATICANA.
Parteciperanno diversi rappresentanti del Comitato d’Onore e degli enti locali.
I vincitori avranno l’occasione di esibirsi in un primo grande concerto sabato 21 ottobre alle ore 18.00 presso la Chiesa parrocchiale San Giuseppe Artigiano di Villanova di Guidonia (V.le Mazzini, 11).
Postato da dolla il Friday, 29 September @ 13:42:23 CEST (1155 letture)
(Leggi Tutto... | Voto: 0)



VINCENT VAN GOGH. LE OPERE DISPERSE
Arte e Cultura ilissoOltre 1000 disegni e dipinti citati dall’artista e introvabili

La prima idea che si ha sfogliando le pagine di questo libro è di trovarci di fronte ad un tesoro sepolto dal tempo e riportato insperabilmente alla luce. Un libro sul Van Gogh sconosciuto, su quello mai emerso, sotterraneo e segreto che solo la paziente opera dei due autori ha saputo riportare alla vita.

Antonio De Robertis, tra i massimi esperti del Maestro olandese, e Matteo Smolizza uno dei più giovani e apprezzati storici dell’arte, costituiscono un connubio perfetto tra l’enorme sostanza di conoscenze accumulate dal primo e la metodologia da “filologo in senso stretto” del secondo che, applicata con rigore nel riordino e classificazione di tutte le tracce disseminate negli anni, ha permesso la ricostruzione dell’intera attività artistica di Vincent Van Gogh.

I due coautori, in un percorso di circa 12 anni di lavoro, sono riusciti a colmare quel vuoto che emergeva dalle catalogazioni ufficiali dell’opera del Maestro, un’assenza di circa 1000 opere realizzate e disperse, dove l’ultima impronta della loro esistenza emergeva dalla corrispondenza personale dell’artista o dalle testimonianze dei suoi contemporanei.

Accanto a questa accurata attività di ricomposizione e catalogazione, ricordiamo però anche il meticoloso lavoro di scavo oltre la tela dipinta dall’artista alla ricerca del sommerso, di ciò che l’autore ha voluto cancellare, dipingendoci sopra altri soggetti. Un’operazione di recupero condotta con le più moderne tecnologie che ha reso possibile riportare alla luce più di venti quadri celati sotto nuove stesure. Partendo da questo sterminato numero di citazioni e indizi De Robertis e Smolizza danno vita ad un testo che, come osserva Claudio Strinati, “costituisce la più vasta e completa ricognizione sulla attività sconosciuta di Van Gogh mai pubblicata prima d’ora”.

Questo testo non solo costituisce uno strumento indispensabile per mercanti d’arte e collezionisti (2639 voci per oltre 3100 opere – una bibliografia di oltre 1000 titoli) ma, per le ricche illustrazioni e i numerosi passi tratti dalle lettere del Maestro, è capace di coinvolgere anche i neofiti, o chi è semplicemente curioso di immergersi nei colori e nei pensieri di questo grande maestro della pittura post-impressionista... e chissà che sfogliandolo qualcuno di noi non scopra di possedere in casa un capolavoro dell’immortale Van Gogh.


L’introduzione e alcune sezioni interne del testo si possono vedere in anteprima facendo click qui (link) http://www.ilisso.it/download/vangogh.pdf.

Il libro ha un prezzo di 33 euro (incluse spese di spedizione) ma per i nostri lettori è a disposizione al vantaggioso costo di 25 euro.

Per maggiori informazioni o per acquistarne una copia si prega di inviare una e-mail al seguente indirizzo: info@rechburg.com
Postato da Fabio il Tuesday, 09 May @ 14:23:00 CEST (1413 letture)
(Leggi Tutto... | 3147 bytes aggiuntivi | Voto: 0)



Cultura: ALBIGNASEGO - Le origini, la storia
Arte e Cultura Greppy Scrive "Il territorio comunale era certamente abitato molto prima dei Romani, come dimostrano le testimonianze di antichi insediamenti di epoca neolitica e paleoveneta.
Risale ai Paleoveneti la statuetta di guerriero in bronzo con le mani alzate, rinvenuta ad Albignasego nel 1894. Ma la scarsità di ritrovamenti nell'area comunale fa ritenere che in epoca preromana i villaggi di quest'area alle porte di Padova, fossero abitati esclusivamente da agricoltori e allevatori.
Il territorio era protetto da un corso d'acqua che passava per la frazione Mandriola e che veniva usato anche come via di comunicazione con la città."
Postato da Fabio il Thursday, 01 July @ 08:16:58 CEST (1904 letture)
(Leggi Tutto... | 3358 bytes aggiuntivi | Cultura | Voto: 4)



Cosa trovi nel portale

L'Opinione di Nando Mascherpa
[ L'Opinione di Nando Mascherpa ]

·Che differenza passa tra una velina e un principe-ballerino?
·LA STORIA SI PUO' RIPETERE

Articoli in archivio
Thursday, 01 July
· MASERA' - Le origini, la storia
· DUE CARRARE - Le origini, la storia
· BATTAGLIA TERME - Le origini, la storia
Wednesday, 19 May
· IL DIVIN PITTORE
· IL PERUGINO (part two)
Wednesday, 07 April
· IL PERUGINO

Total Hits

2390786
pagine viste dal September 2003

Per conoscermi meglio
Profilo Facebook di Fabio Garbo


 



Web site engine\'s code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.