Search
Topics
  Create an account Home  ·  Topics  ·  Downloads  ·  Your Account  ·  Submit News  ·  Top 10  
Principale
· Home
· Scrivici
· Statistiche
· Archivio Storico
· Argomenti
· Maxi Chat
· Segnalaci a...

mariosegni.eu
vai all''archivio delle news
mercoledì 10 ottobre 2012
"una stagione indimenticabile", a vent''anni dal palaeur


lunedì 25 giugno 2012
presentazione del diario di antonio segni 1956-1964


lunedì 9 gennaio 2012
109 costituzionalisti per il si all''ammissibilità


giovedì 17 novembre 2011
un governo per l''europa. rispondere alle sfide globali


venerdì 4 novembre 2011
ci salveranno le primarie?



Stringiamo un Patto: La Via Campesina

Cerca in questo argomento:   
[ Vai in Home | Seleziona un nuovo argomento ]

La Via Campesina e i Movimenti Sociali Asiatici uniti per porre fine alla specu
La Via Campesina (JAKARTA, 18 settembre 2012).
Si è svolto all'inizio di questo mese a Bangkok, Thailandia, un giro di colloqui sul clima concluso nel quadro della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC). L'UNFCCC ha dichiarato con successo i progressi concreti per arrivare alla 18 ª Conferenza delle Parti (COP) a Doha, in Qatar il prossimo dicembre 2012.
Ci si sta muovendo verso un accordo che sostituirà il Protocollo di Kyoto ed entrerà in vigore entro il 2020.
La Via Campesina, che è il più grande movimento internazionale di contadini, produttori di piccole e medie imprese, senza terra, agricoltori donne, delle popolazioni indigene, giovani migranti rurali e lavoratori agricoli, ritiene che l'accordo proposto non sarà solo troppo tardivo, ma sarà anche troppo poco in quanto ha insufficienti obiettivi di riduzione delle emissioni e non utilizza meccanismi di mercato che non abbiano sollo scopo di truffare la natura.
Le stime ufficiali della stessa ONU mostrano che, anche se tutti i paesi mantenessero fede al loro impegno, l'aumento della temperatura terrestre sarebbe ancora compresa tra 2,5 e i 5 gradi Celsius entro la fine del secolo.
Purtroppo non basta, la scienza ha indicato che, per evitare il caos climatico, non possiamo superare un innalzamento termico di un massimo di 2 gradi Celsius.
Secondo i movimenti dovremmo trovare il modo di impegnarci a non superare il riscaldamento terrestre di un massimo di 1 grado.
Postato da fabio il Wednesday, 19 September @ 07:51:23 CEST (612 letture)
(Leggi Tutto... | Voto: 0)



Lettera di indignazione
La Via Campesina Questo è un messaggio di solidarietà e di indignazione da parte di "La Via Campesina" (sezione Africa 1) dopo che Alberto Gomez e Fatimatou Hima sono stati espulsi dall'aeroporto Kinshasa, RDC, rispettivamente la sera del 29 giugno e 1 luglio 2012. (Il testo è stato tradotto automaticamente, quindi potrebbe presentare alcune anomalie)
Postato da Fabio il Monday, 09 July @ 08:17:04 CEST (1044 letture)
(Leggi Tutto... | 4928 bytes aggiuntivi | Voto: 5)



La Via Campesina e la Giornata Internazionale delle Donne
La Via Campesina L'otto marzo è la giornata internazionale della donna, un giorno in cui si onora la memoria di molte lavoratrici, sia rurali che urbane, che hanno sacrificato la loro vita nella lotta per i loro diritti, per la giustizia, al fine di porre fine a tutte le discriminazioni e le parti sociali, le disuguaglianze economiche e politiche che sono tra gli aspetti di fondo dello sviluppo del capitalismo globale.
L'otto marzo è anche un giorno per celebrare gli importanti progressi compiuti nelle lotte per l'emancipazione delle donne.

L'8 marzo è anche una giornata di mobilitazione e di riaffermazione dell'illimitato e continuo impegno nella lotta per porre fine al sistema capitalista oppressivo per le donne in tutti i settori della società in tutto il mondo.
Questa lotta enorme continua a guidare la riflessione urgente di "La Via Campesina" su come progredire, e cambiare anche il tipo di società che vogliamo costruire, con un nuovo equilibrio di potere nei rapporti sociali in cui uomini e donne pari opportunità, diritti e doveri.

Il messaggio di Via Campesina

Accogliamo con favore la Giornata internazionale di azione e di lotta che le donne di "La Via Campesina" conduce a livello globale.
L'obiettivo è quello di denunciare i progressi del capitalismo in agricoltura tramite società transnazionali, nonché il modello dell'agrobusiness distruttiva che minaccia non solo i popoli, ma anche l'ambiente.
Essa è una minaccia diretta per la vita delle donne e per la libertà.

La Via Campesina vuole affermare chiaramente che è essenziale aumentare il livello di consapevolezza di tutti gli uomini e di tutte le donne, sottolineando il ruolo importante e il valore storico e attuale del contributo delle donne nella realtà familiare-contadina.
Esse svolgono un ruolo importante nel preservare know-how ancestrale e delle sementi e garantire la sovranità della biodiversità e il cibo dei popoli.
E ' deplorevole che le donne rurali, che rappresentano l' 80% della produzione alimentare, solo il 2% del proprio territorio.

Come La Via Campesina le donne e gli uomini lottano insieme per denunciare l'atteggiamento maschilista sia a livello politico ed economico del capitalismo, la società patriarcale che domina il mondo di oggi.
Si mobilita per combattere l'offensiva delle aziende multinazionali che afferrano i nostri territori, le nostre risorse e il nostro lavoro.
Si mobilita anche per continuare a costruire una società basata sulla uguaglianza e giustizia.

La Via Campesina lotta per ottenere un'agricoltura basata sulla agro-ecologia, per difendere la nostra terra, l'acqua e i semi, e lotta contro la mercificazione della vita.

La Via Campesina dice stop violenza contro le donne!
Postato da Fabio il Wednesday, 07 March @ 14:17:18 CET (988 letture)
(Leggi Tutto... | Voto: 0)



Rien à attendre du G20 !
La Via Campesina Ci sarà mai da aspettarsi qualcosa di buono dal G20?
Secondo molte organizzazioni internazionali non è possibile, perché il G20, secondo loro, non è un tavolo che possiede gli strumenti necessari per risolvere le situazioni di crisi.
Mentre i capi di stato del G20 si incontrano a Cannes, altre organizzazioni di sono incontrate a Nizza per ascoltare la voce dei contadini e per difendere la sovranità alimentare.
Queste organizzazioni contadine denunciano le false soluzioni e le misure deboli introdotte dal G20 per sradicare la fame e la malnutrizione.
Per garantire la sicurezza alimentare, l’agricoltore deve avere accesso ad acqua, ai semi e alla terra. Questo accesso è limitato, in particolare attraverso lo sviluppo dei nuovi carburanti prodotti dall’agricoltura e dagli espropri dei terreni per produrre gli “agro-caburanti”, che sono promossi dal G20.
In un periodo in cui non si parla più di agricoltura geneticamente modificata, pare che il G20 abbia trovato l’intesa a facilitare la ricerca sul genoma di frumento, in particolare per lo sviluppo di varietà geneticamente modificate, che ridurrà ulteriormente l’autonomia dei contadini.
Inoltre, il G20 non offre misure serie per evitare la speculazione sui prezzi delle materie prime agricole inducendo irregolarità, rovinando gli agricoltori, proprio mentre intere popolazioni muoiono di fame.
Secondo queste organizzazioni internazionali il G20 è illegittimo, anzi è proprio il G20 ad essere la causa della crisi finanziaria, la causa della crisi alimentare, la causa delle sbagliate tendenze ambientali e sociali.
I suoi interessi sono incompatibili con la risoluzione di queste crisi.
Ma allora… perché ci siamo aspettati tanto che il G20 ci aiutasse ad uscire dalla crisi internazionale che stiamo subendo in questi anni?

Fonte via campesina: http://www.viacampesina.org

Postato da fabio il Monday, 07 November @ 12:55:42 CET (2055 letture)
(Leggi Tutto... | Voto: 0)



Intervento plenaria da Via Campesina e della società civile, 14 marzo
La Via Campesina Vogliamo ringraziare il Segretario. Sono un contadino indonesiano. Non è possibile sentire la mia voce, perché io parlo nella mia lingua. Questo è il mio interprete. E 'un peccato che il trattato non ha i mezzi per rispettare la lingua parlata nel paese in cui essa incontra.

Parlo a nome di Via Campesina e l'intero gruppo di Organizzazioni della Società Civile.

Nella seconda riunione del Consiglio di amministrazione, le organizzazioni della società civile, ha suggerito che potrebbe essere più realistico di sospendere il trattato che continuare a lavorare senza risorse adeguate. Nel terzo incontro siamo rimasti ottimisti e premuto per un programma che presuppone che i governi che hanno ratificato il trattato avrebbe preso la responsabilità di farlo funzionare. Ora, ci aspettiamo che per fare questo.

Postato da Fabio il Tuesday, 15 March @ 15:50:30 CET (1041 letture)
(Leggi Tutto... | 3469 bytes aggiuntivi | Voto: 0)



Cosa trovi nel portale

Verso domani
[ Verso domani ]

·Spudoratamente copiato da Beppe Grillo
·Agricoltura sostenibile come un modo di lottare contro il cambiamento climatico
·S I P A R T E ! ! !
·Guardare avanti.
·Giovani e politica: Generazioni a confronto tra I° e II° Repubblica.

Articoli in archivio
Tuesday, 26 February
· Se siamo in grado di produrre il nostro cibo, allora noi siamo ricchi!
Friday, 15 February
· A response to the Global Food Prices Crisis: Sustainable family farming can feed

Total Hits

2157496
pagine viste dal September 2003

Per conoscermi meglio
Profilo Facebook di Fabio Garbo


 



Web site engine\'s code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.